giovedì 25 marzo 2021

The Mistery of Banksy

Quest'anno le 2 settimane di vacanza di Primavera a fine Marzo le ho passate a/in casa a Monaco, visto che viaggiare non era proprio la scelta migliore tra quarantene e zone rosse, gli impianti sciistici in Baviera erano chiusi e quelli in Austria impraticabili.
Ma anche in città non è che ci fosse molto da fare, considerato anche che la prima settimana ha fatto un freddo invernale ed ha nevicato quasi tutti i giorni.
Per fortuna che il tempo è migliorato nella seconda settimana, dandomi qualche motivazione per uscire di casa a fare il primo vero giro in e-bici dell'anno e anche per andare a visitare una bella mostra (sì, i musei erano ancora aperti).
E così dopo aver prenotato il mio slot per l'entrata, sono andato a cercare di approfondire Il Mistero di Banksy, che è anche il nome della bella mostra che raccoglie un 100inaio di oggetti creati dal genio senza volto di Banksy: la maggior parte sono riproduzioni delle creazioni dell'artista di Bristol, ma alcuni dovrebbero essere originali, stando alla descrizione degli organizzatori. I quali, in modo molto astuto, dicono anche che non conoscendo l'identità di Banksy non hanno potuto chiederne l'autorizzazione per la mostra.


venerdì 22 gennaio 2021

Luci d'Inverno

Essendo pieno inverno é normale che faccia freddo e che, almeno qua a Monaco, le temperature siano ben al di sotto dello zero.
E anche per questo non ero ancora stato a vedere, e fotografare, le installazioni video e luminose proiettate sulle facciate dei musei del Kunstareal, il quartiere in centro dove si trovano alcuni dei musei più importanti della città.
Ma oggi mentre lavoravo, da casa come sempre da quando è cominciata la pandemia 10 mesi fa, ho notato che avevamo passato i 10 gradi, e quindi ho pensato che fosse il giorno, anzi la serata giusta per andare a fare un giro con la macchina fotografica e dare un po' di colore a questo monotono e grigio Gennaio, facendo attenzione a tornare a casa prima del coprifuoco delle 21.
P.S. comunque quando ha fato buio, il freddo è tornato, e quindi la prossima volta torno con la giacca pesante ;-)


venerdì 8 gennaio 2021

Quarantena ... finita

Quando iniziò il primo lockdown nella primavera scorsa avevo pensato che avrei potuto usare il tempo extra passato a casa, nelle serate casalinghe, per sistemare un po' di foto arretrate, soprattutto quelle dei viaggi degli ultimi anni.
Invece, per motivi a me sconosciuti, non ho lavorato un granché sulle foto, e quindi durante i giorni della quarantena ho pensato di fare ammenda mettendo finalmente mano ad alcuni video girati nel 2020.
Ho comiciato con i video di una delle ultime sciate dell'inverno scorso, negli ultimi giorni di apertura degli impianti austriaci prima dell'arrivo della pandemia. E poi se come sembra il lockdown qui in Baviera verrà esteso ancora per qualche settimana, magari riuscirò a sistemare anche i video delle prime uscite col SUP.

Last ski days of 2020 from IL MAO on Vimeo.

lunedì 4 gennaio 2021

Quarantena

Qui a Monaco nei mesi scorsi non abbiamo avuto regole ferre che ci limitassero gli spostamenti o le uscite di casa; sia durante la prima che la seconda ondata abbiamo sempre avuto la libertà di uscire per fare una corsetta o andare al parco in bici, o per andare a fare un giro in macchina.
Ma di ritorno dalle vacanze di Natale in Italia, mi sono adeguato alle regole del Regno di Baviera e ho iniziato la mia prima quarantena dell'era della pandemia: l'editto del 23 Dicembre prescriveva un test negativo all'ingresso e poi 10 giorni di quarantena, con la possibilità di ridurli a 5 con un secondo test negativo.
E quindi, essendo ancora in vacanza e non dovendo lavorare, ho passato gli ultimi giorni a fare niente altro che dormire, mangiare (poco, praticamente solo panettoni, torrone e marron glacè) e guardare film, essendomi ricordato che avevo ancora qualche giorno del mio mese gratuito su Amazon Prime.
Un periodo extra-temporale/annuale di 5 giorni, dopo la fine del 2020 e prima dell'inizio del 2021, che per me comincerà ufficialmente domani in caso di secondo test negativo e fine della quatantena, col primo giorno di lavoro.
Ho cominciato rivedendo per la secondo volta, in italiano per capire quello che mi ero perso la prima volta in inglese, il mio best movie del 2020, Palm Springs, in pratica un Giorno della Marmotta al cubo.
Ho affrontanto poi il test di cercare di capire uno dei pochi "blockbuster" dell'anno scorso, Tenet: prova fallita, non c'ho capito molto, neanche avendolo visto in italiano.
Per alleggerire il programma, ho puntato su due bei film italiani: Il Talento del Calabrone, un bel thriller notturno, e Si Muore Solo Da Vivi, una leggera commedia divertente.
Infine, scorrendo la mia lista sull'app di RaiPLay mi è caduto l'occhio su un film americano, Parkland, che racconta alcuni eventi relativi l'omicidio di JFK.
Non ho ancora deciso cosa guardare stasera, per quello che spero sia l'ultimo giorno della mia prima quarantena.






mercoledì 2 dicembre 2020

Estate in SUP

Dicembre è appena cominciato, e già abbiamo avuto la prima giornata con le temperature che non hanno superato lo zero. Speriamo che il resto dell'inverno non sia così freddo, per non rovinare il ricordo di un anno che almeno meteorologicamente parlando non è stato male, con una calda e soleggiata estate.
E per fortuna che a inizio Luglio ho comprato un SUP, seguendo le indicazioni degli "esperti", visto che mi sembrava l'idea migliore per mantenere la distanza sociale almeno nei weekend, pagaiando in solitaria in mezzo al lago. Così ho avuto una buona ragione per girovagare intorno a Monaco, alla ricerca di nuove coste da esplorare sulle fresche e chiare acque dei laghetti della Baviera. A cominciare con la mia "spiaggia di casa", nella baia di Herrsching, dove spesso mi rifugio nelle calde giornate estive per rilassarmi dalle fatiche della miniera: l'Ammersee ha offerto dei bei panorami anche lunghe le coste a nord-ovest, girando intorno all'isola dei nudisti, e soprattutto a sud, con la riserva naturale, paradiso dei volatili.
Per rimanere in zona, sono tornato al Wörthsee, uno dei laghi più belli con le sue acque turchesi, e anche al Pilsensee dove ho messo per la prima volta in acqua il nuovo SUP.
Anche al lago di Starnberg ci sarebbe molto da esplorare, con i sui 50 km di costa: in questa estate ho cominciato con la zona intorno alla Roseninsel, e quella a sud intorno al centro windsurf di St. Heinrich, e per fortuna che non c'era vento, perchè sul SUP non si apprezza ;-)
Durante la vacanza in giro per la Baviera con la mamma Camilla, ho avuto il piacere di provare il SUP sui laghi del sud: lo Staffelsee vicino a Murnau, il Kochelsee ai piedi delle montagne e il Walchensee in montagna, a 800 metri d'altezza: questo lago è famoso tra i kite/windsurfisti per il suo vento termico estivo, e tanti anni fa avevo anche provato a surfarlo, per scoprire poi che essendo l'aria di montagna più rarefatta di quella di pianura, erano necessarie vele più grandi delle mie.
Non lontanto da qui c'è un altro bel laghetto in mezzo alle montagne, lo Schliersee, uno di quei laghi che d'inverno ghiaccia e diventa meta dei turisti che vogliono fare una passeggiata sul ghiaccio.
La lunga estate sul SUP si è conclusa dopo la metà di Ottobre sulle acque del Kirchsee, un piccolo laghetto di torbiera, dove qualche anno fa avevo provato per la prima volta un SUP in Baviera.